I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
UnforgettableIn questa puntata, la trasmissione "Infinitamente blues" affronta una piccola sfida. Dal momento che è fin troppo facile trasmettere canzoni di cantanti famosissimi, oggi ascoltiamo i loro figli e le loro figlie. Ci sono moltissimi esempi di grandi cantanti, figli di cantanti altrettanto grandi, anzi … spesso, bisogna dirlo, di più. Ma non sempre!
Ecco allora la prole di personaggi davvero grandiosi, come Bob Dylan, Johnny Cash, June Carter (dai loro primi matrimoni), Billy Joel, Rahvi Shankar (sapevate che Norah Jones è sua figlia?), John Lennon, Frank Sinatra, Nat King Cole e molti altri ...
Ci sonoa nche le figlie di Claudio Villa e di Zucchero, non proprio all'altezza dei rispettivi genitori.
Un insieme piacevole di canzoni poco conosciute da ascoltare.
Buon ascolto.

 

Nona puntata di Mille papaveri rossi. Le canzoni che oggi commentiamo e ascoltiamo sono:

  1. Bob Marley: War
  2. Stadio: Buonanotte Berlino
  3. The beatles: Revolution
  4. Giorgio Faletti: Se scoppia la guerra
  5. Barry McGuire: Eve of distruction
  6. Mimmo Cavallo: Uh mammà!
  7. Compay Segundo: Guantanamera
  8. Le Orme: Morte di un fiore
  9. The Byrds: Turn, turn turn!
  10. Enzo Jannacci: Ho visto un re

 
dischiLa scaletta nasce dalla "pulizia" degli scatoloni dei CD. Un insieme di brani molto belli ma senza un filo conduttore preciso.
Dopo un omaggio alla memoria della grande Aretha Franklin, ci muoviamo tra brani stranieri e italiani. Dalle colonne sonore dei film (Chuck Berry, Rightous Brothers) ai legami con la letteratura (Banco, Bennato) ai classici (Santana, Mama's & Papa's, Fats DOmino) a molti altri ancora. Buon ascolto.

 
SportPuntata di ferragosto con i miti dello sport. I grandi avvenimenti sono sempre accompagnati dalla musica. Ed è quella che stasera vi facciamo ascoltare. Dalle sigle dei campionati del mondo di calcio e delle Olimpiadi agli inni  famosi di alcune squadre di calcio come il Liverpool e il Manchester City. Dalle accuse dure e spietate di Bob Dylan per un pugile rinchiuso per molti anni per un delitto non commesso, alle storie che raccontano di come lo sport sia una cartina di tornasole della vita: Una vita da mediano di Ligabue e la Leva calcistica del 1968 di De Gregori e poi i grandi campioni, ricordati da altrettanto grandi cantanti: Ayrton Senna e Tazio Nuvolari da Lucio Dalla, Bartali da Paolo Conte, Pantani dagli Stadio.  E verso la fine una esibizione da brividi di Freddy Mercury e del soprano spagnolo Montserrat Caballè in Barcelona, usata come inno per le olimpiadi della città catalana. Insomma un po' di tutto per, concedeteci la citazione, una notte magica, come quelle dell'estate del 1990.

 
LatinoIn questa puntata di Infinitamente blues vogliamo festeggiare il mese delle vacanze che sta per cominciare, con una scaletta che ci faccia sognare viaggi meravigliosi, spiagge dorate e tanta allegria. Protagonista è, infatti, la musica latino-americana, che si snoda in stili, generi, ritmi i più variegati. Le canzoni, quelle belle intendiamo, non mancano certo e sceglierle per voi è stato abbastanza complicato. Ci sono brani storici (di quelli che si dice “non possono mancare”) ed altri meno conosciuti ma che ci sembrano ben inseriti nella scaletta. Abbiamo cercato di essere, come si dice oggi, easy, non annoiarvi con pedanti dissertazioni, ma offrirvi della musica bella, andando a zonzo senza troppe preoccupazioni tra paesi, generi e cantanti. E così ecco il samba, il mambo, il cha cha cha, l'immancabile salsa, il classico Son cubano, il merengue ... tutto da ascoltare: buon divertimento!
 
ProgressivePartiamo dagli anni ’60, quando anche da noi cresce il rock, anche se legato alla copia e alla traduzione, non sempre efficace, dei successi stranieri. É il periodo beat, spensierato e spontaneo, durante il quale vengono gettati i primi semi di un nuovo modo di fare musica. A partire dal 1967, infatti, il pop psichedelico segna l’inizio di una rivoluzione socioculturale del rock, ma diversa da quella di un decennio prima, quando Elvis era il simbolo di un fenomeno giovanile di rottura. Qui nasce un vero e proprio movimento culturale e artistico, che mescola ricerca musicale e avanguardia. Insomma, quello che accadeva a New York nella Factory di Andy Warhol con i Velvet Underground, viene replicato in Italia da Mario Schifano con il gruppo Le Stelle, da lui prodotto. É il progressive rock italiano, che apprezziamo grazie alla scaletta, composta da cantanti e gruppi di primissimo piano, come PFM, Banco del mutuo soccorso, Perigeo, Area, New Trolls e altri ancora.
Buon ascolto.
 

Ottava puntata di Mille papaveri rossi. Le canzoni che oggi commentiamo e ascoltiamo sono:

  1. Paolo Belli: Uomini o caporali
  2. Elton John: All quiet on western front
  3. Lucio Dalla: Anidride solforosa
  4. Graham Nash: Oh Camil! (the winter soldiers)
  5. Eduardo De Crescenzo: Amico che voli
  6. Pino Daniele: Gente di frontiera
  7. Willie Nelson: Heartland
  8. Fabrizio De Andrè: Coda di lupo
  9. Rendy Newman: Political science

 
Canzoni contro le guerreLa puntata rivisita, attraverso la musica, le sofferenze, le assurdità, le miserie delle guerre. Guerre tra popoli coi loro eserciti, guerre tra razze diverse, guerre contro altre specie, guerre dei potenti contro i più vulnerabili, guerre contro l’ambiente e la natura. Ascolteremo brani italiani e stranieri; di questi tradurremo tutti i testi per far comprendere il significato di ogni canzone.
Ascoltiamo brani famosi ed altri che lo sono meno, ma soprattutto raccontiamo le storie che ad esse si riferiscono, storie curiose, a volte commoventi, a volte decisamente crude.
Tra gli autori, Paul Mccartney, Pete Seeger, John Denver, John Lennon e poi Ruggeri, Giuni Russo, De Gregori e molti altri. Tutti i testi stranieri sono tradotti.
Buon ascolto.

 

 

Settima puntata di Mille papaveri rossi. Le canzoni che oggi commentiamo e ascoltiamo sono:

  1. Donovan: Slow down world
  2. Franco Battiato: Come un cammello in una grondaia
  3. Aerosmith: Nobody's fault
  4. Stefano Crialesi: Inverno nucleare
  5. David Bowie: Black tie white noise
  6. Roy Paci: Malarazza
  7. The Band: The night they drove old dixie down
  8. Adamo: Inch'allah
  9. Louis Armstrong: We have all the time in the world

 
Ella FitzgeraldUn'altra monografia di Infinitamente blues, questa volta dedicata a quella che per molti (compresi noi) è la più grande cantante jazz di ogni tempo, Ella Fitzgerald. ne seguiamo la storia umana e artistica da quando la ragazzina malconcia e trasandata vince un concorso e 25 dollari a 17 anni fino agli ultimi tristi giorni. Ascoltiamo molte canzoni spaziando dal jazz classico del periodo dello swing (quando è la voce della band di Chick Webb) al bebop con l'orchestra di Dizzie Gillespie, dove esplode il suo scat meraviglioso, al recjupero della bgrande musica americana con i songbook, dedicati ai più grandi compositori come, per cirtare tre nomi, Cole Porter, Duke Ellington e i fratelli Gerschwin.
Una puntata speciale in cui padroneggia il jazz, ma soprattutto l'inimitabile voce di una vera regina. Come ha scritto qualcuno: "Fate ascoltare un brano di Ella in una stanza con un gattino e vedrete questo avvicinarsi agli altoparlanti e fare le fusa!".
Buon ascolto.

 

 

Sesta puntata di Mille papaveri rossi. Le canzoni che oggi commentiamo e ascoltiamo sono:

  1. Sam Cooke: A change is gonna come
  2. Francesco De Gregori: Generale
  3. John Lennon: Imagine
  4. Baustelle: Radioattività
  5. Litfiba: Africa
  6. Caterina Caselli: Incubo n. 4
  7. Eric Bogle: Willie McBride
  8. Pierangelo Bertoli: Varsavia
  9. Kid United: Ecrit sur les mur

 

Quinta puntata di Mille papaveri rossi. Le canzoni che oggi commentiamo e ascoltiamo sono:

  1. New Trolls; Miniera
  2. Biagio Antonacci: E' finita la guerra
  3. Bryan Adams: Don't drop that bomb on me
  4. Daniele SIlvestri: Il mio nemico
  5. Tracy Chapman: Talkin' 'bout a revolution
  6. Luca Barbarossa:L'amore rubato
    Quest'ultimo brano è preceduto dalla lettura di Franca Rame sullo stupro.

 
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti
Radio Cooperativa
Streaming