I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
Streaming Radio Cooperativa
BluesIl martedì sera alle 22,30, ogni due settimane, siamo in onda (Silvia, Adriano e Mario) in diretta sulle frequenze di Radio Cooperativa con la trasmissione "Infinitamente Blues", serate a tema su questo genere musicale e i suoi molti "cugini".
Blind Willie JohnsonCi siamo chiesti, dopo due anni di trasmissioni, "Cos'è il blues che trasmettiamo?". No, non è una presa in giro, perché vorremmo far capire che questo genere musicale ha talmente tante sfaccettature, che è impossibile classificarlo, etichettarlo. E allora ecco alcuni esempi di blues come ci vengono mostrati da grandi maestri del Jazz come Louis Armstrong e Jack Teagarden, da solisti straordinari come Little Walter e da gruppi decisamente rock come i Rolling Stones. Vi raccontiamo poi la storia (triste ma istruttiva) di Blind Willie Johnson, poco conosciuto ai più, ma uno che ha lasciato un segno nella storia della musica e anche in quella dei viaggi interstellari (curiosi? ...). Accanto ai suoi brani, quelli di autori che lo hanno accompahgnato come Willie McTell oppure che da lui qualcosa hanno imparato, come Bob Dylan, Led Zeppelin, Grateful Dead, Eric Clapton. Completano la scaletta altri nomi illustri come Jorma Kaukonen, Staple Singers, Mark Knopfler, Sonny Leyland e una chiusura a sorpresa ... del resto oggi è il 29 settembre.
 
Blues Brothers Riparte per la terza annata la trasmissione "Infinitamente blues". Ricominciamo con un omaggio a "The Blues Brothers", un film mitico del 1980 (35 anni e sembra ieri!) di cui raccontiamo la storia ed alcuni dei mille retroscena. Seguiamo la colonna sonora del film, mescolando le interpretazioni della band di Aykroyd e Belushi con le versioni originali dei brani utilizzati nel film. Cantanti mitici come Aretha Franklin, Ray Charles, James Brown e Cab Calloway fanno da contorno alle vicende dei due fratelli "in missione per conto di dio". Ma altri camei di personaggi che hanno fatto la storia del blues non possono essere dimenticati, come John Lee Hooker, Pinetop Perkins, Big Walter Hornton. E ancora altri come il chitarrista degli Eagles Joe Walsh, le "anime" della Stax Records Steve Cropper e Donal Dunn con la band "very soul" Booker T. & the M.G.'s e la lista potrebbe continuare. Con leggerezza e qualche risata.
 
Brasile Infinitamente bluesLunedì 20 luglio ore 22,30 a Infinitamente blues vi abbiamo portato in vacanza con noi: l'ultima puntata della trasmissione prima della sosta di agosto propone infatti una rassegna delle musiche brasiliane. Partiamo dalla nascita della Bossa Nova con Carlos Jobim e Vinicius de Moraes, accompagnati da grandi compositori e cantanti come Joao e Astrud Gilberto, Caetano Veloso, Gilberto Gil, Maria Bethania, Sergio Mendes, Toquinho e la fantastica Elis Regina. Avremo però anche compositori ed esecutori più recenti come gli Olodum, Gilson Silveira, Edson Gomes e i Tribalistas di Arnaldo Antunes, Marisa Monte e Carlinhos Brown per chiudere con la vedette della musica di oggi, Ivete Sangalo.
Certo, la scelta è stata terribilmente difficile e gli esclusi sono moltissimi e tutti di primissimo piano, ma, sapete come si dice?, il tempo è tiranno e dura quello che dura. Serata riempita come sempre da racconti, storie, aneddoti e spiegazioni, prima di darvi il nostro affettuoso arrivederci a settembre.
Silvia, Adriano, Mario.
 
Enrico SantacatterinaAvere in studio Enrico Santacatterina è come andare ad un concerto. La sua chitarra infatti non sta mai zitta ... per fortuna. E mentre gli ascoltatori seguono la musica dei CD dalla radio, noi in studio ascoltiamo le note e il canto di Enrico, in perfetta sincronia con la canzone in onda. Potete ascoltarne alcuni pezzi. Oltre a questo, la sua straripante simpatia e una vita professionale dalle mille facce (non è un modo di dire!) rendono la puntata di Infinitamente blues del 6 luglio davvero speciale.
Certo c'è il blues e gli ispiratori, da Ritchie Blackmore (Deep Purple) a Devid Gilmour (Pink Floyd), da Eric Clapton a Stevie Ray e Robben Ford. E poi l'amico Roberto Ciotti (grandissimo!) con cui ha realizzato progetti importanti come le colonne sonore dei film di Gabriele Salvatores, Turneè e Marrakesh Express.
Ma anche la musica dance con un disco che ha venduto due milioni di copie, la musica leggera (o popolare?), i continui tour con Riccardo Fogli, il lavoro di produttore che l'ha portato varie volte a Sanremo e tantissime altre cose ancora. Un personaggio da gustare attraverso i racconti e le sue musiche, proposti da questa puntata di Infinitamente blues. Ascoltatela, a noi è piaciuta un sacco.
 
Like a rolling stoneLunedì 22 giugno: Infinitamente blues offre una puntata dedicata ai 50 anni di una canzone che ha cambiato davvero il mondo della musica. Il 15 giugno 1965 veniva infatti pubblicata "Like a rolling stone" di Bob Dylan. Nella puntata ne leggiamo il testo in italiano e la ascoltiamo nelle versioni di alcuni tra i grandi autori che l'hanno riproposta (Green Day, Rolling Stones, Jimi Hendrix) oltre alla versione originale tratta dall'album Highway 61 Revisited (che chiude la serata). Cerchiamo anche di capire chi "girava attorno" all'evento, quali erano i "compagni di viaggio" di Dylan, chi poteva vantarsi di essere un suo emulo. Ascoltiamo anche altri brani del grande menestrello e canzoni dei Rolling Stones, di Donovan, Barry McGuire, Peter Paul & Mary, The Who, i Byrds, i Jefferson Airplane e altri ancora.
 
La musica soulUna puntata, quella del 1 giugno di Infinitamente Blues, interamente dedicata alle origini di quel genere musicale che risponde al nome di Soul Music, la musica dell'anima. Ne percorriamo le origini, le radici e i primi grandi successi. Incontriamo i pioneri del genere come Ray Charles e Sam Cooke, per proseguire con i pezzi da novanta: James Brown e Solomon Burke.
Allegria, feste e ballo ma anche impegno e sostegno ai diritti civili, alle battaglie dei neri e delle donne, ai difensori dell'ambiente a quelli che lottano contro la povertà e le guerre. Marvin Gaye e Otis Redding ne sono due classici esempi. E poi l'eterna rivalità tra due case discografiche che hanno fatto la storia e spesso la leggenda del soul: la Stax di Memphis e la Motown di Detroit. Ascoltiamo alcuni brani dei loro artisti di punta: Rufus e Carla Thomas, Wilson Pickett, Aretha Franklin e Al Green per l'etichetta di Memphis, i Four Tops, Stevie Wonder, i Temptations, i Commodores per la Motown. Infine un breve sguardo a quel "Blue eyed soul" che sapeva molto di integrazione ma ancora di più di marketing con i Righteous Brothers.
Una puntata dolce dolce, chiusa da Otis Redding che canta mentre è seduto sul molo della baia di San Francisco guardando il mare.
 
B. B. KingLunedì 18 maggio ore 22,30 a Infinitamente blues: omaggio al "Re". La sua storia, le sue canzoni, il suo blues!
Dalla sua autobiografia (1996) aneddoti, curiosità e retroscena. Dall'infanzia tra il cotone del Mississippi ai tour con i Rolling Stones. Dalla piccola radio di Sonny Boy Williamson (il secondo) ai teatri degli hippy pieni di nuvole di fumo dolciastro. Dal razzismo che ha attraversato, sopportandone spesso le conseguenze, al salvataggio attraverso le fiamme della sua chitarra Lucille. Dalle due mogli ai quindici figli ... nessuno dalle due mogli. Dall'alba al tramonto che è arrivato in questi giorni. Il blues, la musica intera si impoverisce di una figura leggendaria.
Ci mancherà, B, ma ci restano le sue canzoni, le sue melodie, i suoi assolo, i suoi duetti con la maggior parte dei grandi artisti degli ultimi 60 anni della musica.
The Thrill is gone ... The King is gone.
 
Alberto ToffoliL'ospite della puntata del 4 maggio di Infinitamente blues è stato Alberto Toffoli, in arte Guitar Bo'. Chitarrista di San Donà di Piave, con una voce strepitosa che ricorda (senza esagerare) quella di Joe Cocker. Stile versatile ha nel blues la sua guida, introducendo tuttavia elementi funky e jazz ed essendo guidato, come lui stesso dice, dalla sua anima, per un risvolto soul spesso presente nei suoi brani. Il suo ultimo CD è Heavy Love, 9 brani inediti (musica e parole di Alberto) e tre cover (consigliamo vivamente Nobody knows you when you're down and out con la fantastica armonica dell'amico Marco Pandolfi).
Alberto ci ha raccontato della sua vita da musicista, dei suoi incontri professionali, dei suoi progetti. Abbiamo ascoltato sei brani di "Heavy Love" affiancati da altri interpreti come Wes Montgomery, Django Reinhart, Jimmie Vaughan, Alan Haynes e Ben E. King, un omaggio all'autore di Stand by me, che ci ha lasciato da pochi giorni.
Presente anche Andrea Sari, di Jesolo, grande amico e organizzatore della "genialata" di portare in giro per la laguna fino a Venezia, su una barca con cento posti, un concerto di musicisti di primissimo piano nelle serate estive. Una festa di musica e paesaggio imperdibile.
Lo è anche questa puntata di "Infinitamente blues".
Per ulteriori informazioni su Alberto, ecco il suo sito.
 
Altri articoli...
Infinitamente Blues
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti

Utilizziamo coockie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza usandolo. Per maggiori info vedi la nostra Politica di privacy.

Proseguendo la navigazione accetto l'uso dei coockie.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk