I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
Streaming Radio Cooperativa
BluesIl martedì sera alle 22,30, ogni due settimane, siamo in onda (Silvia, Adriano e Mario) in diretta sulle frequenze di Radio Cooperativa con la trasmissione "Infinitamente Blues", serate a tema su questo genere musicale e i suoi molti "cugini".
American folk blues festivalNegli anni '60 Joachim Berendt (un'autorità in fatto di jazz) si mette in testa di far conoscere anche agli europei il blues e organizza una serie di tour ai quali prendono parte grandi artisti, quelli che hanno reso immortali termini come "Delta", "Chicago Blues", "Cotton Club" ...
I tour si ripetono quasi regolarmente per 10 anni, con grande successo. Vengono anche prodotte trasmissioni televisive che sul fenomeno vogliono saperne di più. Storica è quella realizzata nella stazione di Wilbraham Road in disuso a Manchester, bagnata dalla pioggia e riscaldata dalle voci di Muddy Waters, Howlking Wolf, John Lee Hooker, Memphis Slim, Odetta, Victoria Spivei e tanti altri.
In questa puntata di "Infinitamente Blues" abbiamo voluto ripercorrere, con le canzoni presentate allora, i primi American Folk Blues Festival, scegliendo, tra i tanti, i musicisti che ci sono sembrati più rappresentativi. Certo che ne mancano, ma sapete come si dice? ... il tempo è sempre tiranno.

 
Woodstock Puntata di Infinitamente blues dedicata interamente ad un evento musicale che si terrà ad Abano Terme dal 16 al 20 luglio 2014: Woodstock Village "Again and Now". Sul palco si alterneranno nei 5 giorni 35 band e 4 grandi artisti internazionali: Ken Hensley degli Urrah Heep, Giorgio Piazza ex PFM, Tolo Marton (uno che ha sostituito Eric Clapton coi Cream, mica pizza e fichi) e poi Martin Barre, chitarrista dei Jethro Tull. Lo scopo (pur con la presenza di banchetti gastronomici e mercatini vintage) è quello di riproporre canzoni del periodo d'oro del rock, quello che ha visto i grandi raduni da Monterey a Woodstock, il sorgere della Summer of Love, la nascita dei grandi gruppi degli anni '70. La caratteristica del raduno, la filosofia che sta dietro tutte le scelte, comprese le band, selezionate tra le centinaia che hanno chiesto di partecipare, oltre a tutte le informazioni "pratiche", vengono spiegate dall'ideatore e organizzatore dell'evento, Roberto Angioni, nostro graditissimo e simpaticissimo ospite in studio. Oltretutto Roberto è il chitarrista dei Defcon1, gruppo specializzato in Led Zeppelin e Deep Purple, che suonerà sabato e domenica sera. Già che ci siamo ricordiamo che sarà presente anche il nostro Adriano (conduttore della trasmissione) assieme ai suoi compagni di viaggio nel quartetto Blues Children (mercoledì prima di cena).
La trasmissione racconta tutto, ma proprio tutto, quello che occorre sapere e, se proprio volete avere altre notizie, ecco il link dove trovare la bellissima locandina.
L'intervista con Roberto è intervallata da una carrellata di brani, tutti eseguiti a Woodstock nell'agosto 1969: da Joan Baez a Arlo Guthrie, Dai Canned Heat ai Jeffersone Airplane, dai Creedence a The band, da Richie Havens a Carlos Santana, da Jo Cocker agli Who, dai Ten Years After al simbolo della manifestazione statunitense, Jimi Hendrix.
Buon ascolto.
 
Bluesman

Altra puntata di Infinitamente blues (16 giugno 2014) particolare e (scusate la modestia) piena di musiche straordinarie.
Magari al grande pubblico i nomi di Colin Jones, Seth Walker, Joe Bonamassa, le Saffire, Candie Kane, Ben Harper, Cheryl Porter, Tab Benoit, non dicono moltissimo. Sono tutti artisti che hanno seguito le orme dei grandi bluesmen (o blueswomen) affermandosi in tempi abbastanza recenti. Nati tutti attorno agli anni 70, mostrano di essere degni eredi dei padri del Delta, di Chicago o del rock blues inglese degli anni '60. Questa puntata di Infinitamente blues vuole curiosare tra questi artisti, ascoltandone la voce, le esecuzioni e raccontando qualche aneddoto delle loro vite. Una finestra appena socchiusa per incuriosire chi pensa che il blues sia solo quello dei grandissimi nomi. E, proprio per mostrare che questi artisti meno famosi non sfigurano affatto (anzi!!!) nell'universo musicale, ad ogni loro esibizione abbiamo affiancato quella dei grandi guru, delle icone del blues: Ray Charles, B. B. King, J. L. Hooker (con un meraviglioso "Boom Boom Boom" realizzato assieme agli ZZ Top), Eric Clapton (in una versione pazzesca di "Knockin' on heaven's door" di Bob Dylan dal sound reggae), i Canned Heat, Koko Taylor, John Mayall, la dolcissima Eva Cassidy per finire con Wilson Pickett. Le canzoni o le versioni che proponiamo sono tutte (più o meno) "coetanee" degli artisti meno famosi.
La particolarità della puntata ci fa dire: ascoltatela, non ve ne pentirete!

 
Marco Pandolfi

"Devi amare il blues per suonare il blues. Marco Pandolfi è molto innamorato del blues - lo capisci dal modo in cui suona. E' un grande e mantiene vivo il blues. Questo è il VERO BLUES." (Paul Oscher).
Puntata da non perdere, questa del 19 maggio di Infinitamente Blues. Dedicata ad un grande artista dell'armonica e del blues in generale, Marco Pandolfi. Vicentino, sempre in giro per il mondo con i suoi concerti, le sue esibizoni, i challange internazionali dal Mississippi al Colorado. Una serata alla scoperta del musicista e dell'uomo, con tutte le sue esperienze, gli anneddoti di una vita vissuta sempre all'insegna del grande blues.
Presentiamo qui l'ultimo CD "No dogs in this hunt", ma ripercorriamo anche le tappe della sua carriera e ascoltiamo alcuni brani di grandi interpereti che lo hanno ispirato o che gli sono amici, come Sonny Boy Williamson, Paul Oscher, Little Walter, Charlie Musselwhite, Steve Guyger e Ray Farrell.

 
Magic Women MusicMartedì 13 maggio 2014 all'auditorium S. Gaetano di Padova la nostra associazione presenta "Magic Women Music", una serata in cui percorreremo cento anni di musica blues e jazz attraverso le storie e i successi di 14 grandissime cantanti. La Mestrino Dixieland Jass Band con la voce di Barbara Foglia ci riporterà in quegli anni facendoci rivivere i fasti di New Orleans, le grandi manifestazioni degli anni '60, lo svilupparsi del blues e del jazz fino ai giorni nostri.
Questa puntata di Infinitamente blues ha ripercorso la strada della serata al S. Gaetano proponendo gli originali dei pezzi in scaletta. In studio una parte della Band di Mestrino: il sassofonista Sergio, Barbara e il bassista Gianfranco, che ci hanno raccontato la loro storia e con i quali abbiamo commentato le canzoni e ci siamo divertiti un bel po'.
 
CollageUna serata di riposo, il lunedì di Pasqua, anche per i conduttori della trasmissione, ma non senza musica per i loro ascoltatori.
Ecco una selezione dei brani e dei commenti andati in onda nei sei mesi passati a Radio Cooperativa.
Riconoscerete anche la voce di Enrico Crivellaro, che racconta dei suoi incontri con B. B. King e di Alice Violato, di cui ascoltiamo un brano, reso indimenticabile da Ruth Brown. Entrambi sono stati ospiti del programma.

Ci sarebbe piaciuto chiamare questa puntata "il meglio di", ma avremmo fatto un grosso torto a tutti gli artisti che, per ovvie ragioni di tempo, sono stati esclusi dalla scaletta.
E poi le nostre trasmissioni - lo diciamo con molta falsa modestia ;) - sono sempre "il meglio di".
Buon ascolto.

 

Miti infiniti

Bob Dylan
Pink Floyd
Doors
Janis Joplin
Jimy Hendrix
John Lennon
Beatles
Patti Smith
Eric Clapton
Led Zeppelin
Bruce Springsteen
.
Ecco i miti infiniti scelti per la puntata del 7 aprile di Infinitamente blues, di cui abbiamo raccontato aneddoti e ascoltato le canzoni. L'ordine è puramente casuale: non è facile fare una classifica, che comunque dipende dai gusti di ciascuno di noi ... anche se una certa predilezione per Robert Allen Zimmerman ...
Buon (ri-)ascolto.

 
Mr. Wob and the canesIn questa puntata di Infinitamente blues del 24 marzo abbiamo conosicuto e apprezzato Andrea Facchin, voce e chitarra dei "Mr. Wob and the canes", gruppo blues veneziano, con un sound molto particolare, il Voodoo blues. Il loro primo CD, "Invitation to gathering", è uscito da poco. Ne ascoltiamo 4 splendidi brani mentre Andrea ci racconta aneddoti, curiosità e qualche "mistero" attorno al gruppo. Un saluto e un applauso anche ai suoi due compagni di band, Loris Tagliapietra e Giovanni Sugo Natoli.
Il resto della trasmissione, contrappuntata dagli interventi apprezzatissismi di Mr. Wob, è stato dedicato all'Africa, ricordando alcuni dei suoi artisti più famosi, come Miram Makeba, i Tinariwen, Hugh Masekela, i Jazz Epistles, ma prendendo anche spunto da alcuni grandi concerti che in quel continente si sono avuti negli anni '70: ad Accra, a Kinshasa (Alì-Foreman), a Il Cairo. Da essi ascoltiamo alcuni brani degli artisti più famosi presenti: James Brown, B. B. King, Grateful Dead, Wilson Pickett.
Chiusura con "The quintet": Charlie Parker, Dizzie Gillespie, Bud Powell, Max Roach e Charles Mingus in concerto ... e scusate se è poco!
 
Altri articoli...
Infinitamente Blues
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti