I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
Streaming Radio Cooperativa
BluesIl martedì sera alle 22,30, ogni due settimane, siamo in onda (Silvia, Adriano e Mario) in diretta sulle frequenze di Radio Cooperativa con la trasmissione "Infinitamente Blues", serate a tema su questo genere musicale e i suoi molti "cugini".
musicalPuntata dedicata ai musical e ai film musicali, scegliendo tra una quantità davvero infinita di opere di ogni genere e di ogni tempo. Se il musical nasce nel 1866, non possiamo dimenticare che La La Land vince 6 Oscar nel 2017. Siamo andati qua e là a cercare alcuni dei capolavori di questo genere. A volte è lo spettacolo a decidere della sua grandezza, altre le musiche, come ad esempio quelle di "Gay divorce" (opera quasi sconosciuta) ma condita dalle melodie sopraffine di Cole Porter. Ci fanno compagnia cantanti straordinari come Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Frank Sinatra, Barbra Streisand, Freddie Mercury, giusto per citarne qualcuno. E poi ci sono gli attori che, specie negli anni eroici del musical, sono stati anche ottimi cantanti, come Doris Day, Renn Woods, Judy Garland.
Una puntata di Infinitamente blues tranquilla con musiche quasi tutte dolci e rilassanti.
 
Freddie MercuryLa puntata di Infinitamente blues di martedì 09 aprile è stata dedicata interamente a Freddie Mercury!
Si tratta di uno dei più osannati e importanti totem del rock degli anni '70 e '80. Siamo sicuri che la puntata sarà gradita, perché abbiamo selezionato il meglio del meglio delle canzoni dei Queen, quelle che rappresentano la musica e la storia di questo fantastico gruppo. Abbiamo scelto questo momento per parlare del cantante indiano, anche sull'onda del successo strepitoso del film Bohemian Rhapsody, vincitore di ben 4 premi Oscar. La vita non proprio morigerata di Freddie e la sua tragica morte fanno da cornice ad una trasmissione che abbiamo voluto fortemente e che speriamo sia gradita da tutti voi.
 
Santacatterina
Puntata di Infinitamente blues che, siamo sicuri, sarà gradita da tutti gli ascoltatori "grandicelli" perché racconta la loro giovinezza e da quelli giovani, come elemento di curiosità di un mondo musicale che da molto tempo non esiste più. Ascolteremo e racconteremo i 45 giri, quei dischi che sono stati anche definiti così; "Un buco con due canzoni attorno". Partiamo da lontano, dagli anni '50 con personaggi mitici come Carosone, Buscaglione, Modugno, per risalire verso gli anni 80 con molti brani italiani e qualcuno straniero.
Una puntata diversa dal solito, crediamo interessante.
 
SantacatterinaA Infinitamente blues, martedì 12 marzo dalle 22,30 a mezzanotte, in studio, ci sono, come ospiti, due amici della trasmissione e due grandi artisti del blues padovano, tra i migliori in circolazione. Sono i fratelli Santacatterina: Carlo con il suo magico Hammond ed Enrico, chitarrista dei più ricercati e raffinati. Ci presentano l'ultimo CD, "Mendicante", un lavoro straordinario, non solo per la bellezza dei 12 brani, ma anche perché i testi sono di Roberto Centazzo, scrittore e autore, soprattutto di romanzi gialli. La novità è che i testi delle canzoni sono in italiano, una scelta decisamente controcorrente, visto che quasi tutti i brani blues di artisti italiani sono in inglese. Va dato atto a Enrico (e a Roberto) di una buona dose di coraggio per questa scelta, che a noi di Infinitamente blues piace moltissimo.
Le molte canzoni proposte durante la serata sono commentate dagli autori, con i quali parliamo anche di altri temi legati alla musica di questo periodo.
E poi ... e poi ci sono i brani dal vivo, chicche uniche che spaziano dai Pink Floyd ai Deep Purple a Carlos Santana, senza dimenticare il vecchio, caro e amato blues.
Una puntata di Infinitamente blues da non perdere, assolutamente. Ascoltatela!
 
Sanremo flopI festival di Sanremo sono famosi per aver scartato o classificato agli ultimi posti, un sacco di canzoni che poi hanno avuto un grande successo commerciale e sono state apprezzate dagli appassionati, a volte anche a molti anni di distanza. Così questa puntata di Infinitamente blues è andata alla ricerca di un certo numero di brani che hanno subito questa strana sorte. Ci sono nomi che hanno fatto la storia della musica leggera italiana. Da Celentamo a Zucchero, da Vasco Rossi a Lucio Dalla, da Mia Martini a Enrico Ruggeri e l'elenco  è ancora lungo. I brani scelti, ovviamente, sono solo una parte di quelli che meriterebbero di entrare nella playlist, ma, sapete com'è ... il tempo è tiranno ... era tanto tempo che aspettavamo di usare questo modo di dire ;).
Una puntata, come sempre, di musica eccellente, piena di romanticismo e qualche malinconia e di aneddoti gustosi.
Buon ascolto.
 
anni 80Nel 1989 al festival di Sanremo, Raf canta “Cosa resterà di questi anni ’80?” Stasera noi non vogliamo entrare nei meandri di una decade che è stata caratterizzata dall’edonismo reaganiano, da uno stile di vita più frivolo, dalla subcultura giovanile dei paninari e dalle giacche con le enormi spalline imbottite. Ci occupiamo di musica e vogliamo vedere che decennio è stato in Italia, da questo punto di vista. Nelle classifiche delle vendite del nostro paese bisogna distinguere tra i singoli, i famosi 45 giri e gli album, gli “ellepi”.
Parlando dei primi è difficile non deprimersi, perché facciamo fatica a pensare che la maggior parte degli acquirenti di dischi piccoli, si siano presentati in negozio chiedendo canzoni come Carletto di Corrado, Gioca Jouer di Cecchetto, Le avventure di Remi, tralasciando i brani improbabili di Heather Parisi, Romina Power, Claudia Mori, Alberto Camerini, Falco e compagnia cantando (è proprio il caso di dirlo). Abbiamo così cercato di individuare le canzoni più significative, scegliendole da entrambe le classifiche. Le scelte non sono modificabili, ma sicuramente sindacabili: sono le nostre e, come sempre, speriamo piacciano anche a voi.
Tra gli altri, ascolteremo Battisti, Baglioni, Giuni Russo, Vasco Rossi, Zucchero, Matia Bazar per i brani italiani e Madonna, Queen, Dire Straits, Barbra Streisand per i brani stranieri.
Buon ascolto!
 
Allegria Carissimi amici, benvenuti a questa puntata di Infinitamente blues, che chiude il primo giorno del nuovo anno. A tutti i nostri auguri di serenità e felicità, insomma di quella che è possibile avere in un periodo complicato come quello che viviamo. É per questo che stasera vogliamo farvi compagnia con brani che hanno solo un elemento in comune: sono tutti allegri.
Canzoni straniere e italiane da cantare e da ballare, all'insegna del ritmo e della festa. Perché, nonostante tutto, come dice la canzone di chiusura, "La vita l'è bela, basta avere un'ombrela", un riparo dallo stress, dalle ansie, dalle cattive giornate e da tutte le altre disgrazie che ci possono capitare. Ancora tanti auguri e ... buon ascolto.
 
SantanaPuntata monografica dedicata ad uno dei grandi chitarristi, che da 50 anni ci allieta con musica importante e decisamente bellissima. Lo accompagnamo attraverso i suoi vari periodi. Dagli inizi a Tijuana con le canzoni dei grandi bluesman a fargli da riferimento, al periodo "religioso" con John McLaughlin, alla ripresa con album mitici e con la collaborazione di grandi artisti sia del jazz che del rock. Con Carlos Santana, non si racconta una storia, ma più storie, tutte meravigliose, tutte da ascoltare.

 
Altri articoli...
Infinitamente Blues
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti