I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
Streaming Radio Cooperativa
BluesIl martedì sera alle 22,30, ogni due settimane, siamo in onda (Silvia, Adriano e Mario) in diretta sulle frequenze di Radio Cooperativa con la trasmissione "Infinitamente Blues", serate a tema su questo genere musicale e i suoi molti "cugini".

Alice Violato

Percorriamo il 1968 da un punto di vista musicale. Ascoltiamo le canzoni dei singoli più venduti negli Stati Uniti, ma anche in Italia e Inghilterra. Cantanti e gruppi notissimi: i Beatles, James Taylor, i Doors, i Byrd e altri che lo sono molto meno, anche se poi, ascoltando i brani, ci vengono subito in mente. E' il caso dei Rascals, di Jeannie C. Riley, di Bobby Goldsboro e di altri ancora.
L'uscita nell'anno di film straordinari fa sì che nelle classifiche figurino molte colonne sonore. In scaletta Simon & Garfunkel con Mrs. Robinson, il tema de "Il buono, il brutto e il cattivo", "To sir with love" cantata da Lulu.
Silvie Vartan, Patty Pravo, Maurizio rappresentano l'Italia, con un pezzo di Dionne Warwick registrata a Sanremo. Insomma di tutto un po' ...
Buon ascolto.

 

Alice Violato

Serata dedicata alla band blues The Twisters con Alice Violato. In anteprima assoluta presentiamo il nuovo CD del gruppo, "Arise", di cui ascoltiamo un brano. La presentazione ufficiale avverrà nel fine settimana a Piove di Sacco. Con l'occasione ripercorriamo anche le musiche e le performance del gruppo, ascoltando canzoni bellissime, anche dal vivo, grazie alla chitarra magica di Paolo Bacco e alla strepitosa voce di Alice. Non mancano episodi simpatici, aneddoti e storie che i due amici ci regalano. Una serata piacevole, chiacchierando di musica e blues in una atmosfera rilassata e stimolante.
Puntata tutta da ascoltare.
Buon ascolto.

 
Billboard La puntata di questa sera è un ritorno alle origini, perché trasmettiamo tutti brani blues andando a rovistare tra le classifiche più famose degli Stati Uniti. Come abbiamo più volte ricordato, la hit parade più completa è sicuramente quella di Billboard. Divisa in categorie e sottocategorie, per cantanti, gruppi, generi, singoli e LP, un modo di dire che è tornato di moda come i vinili. Dunque vi proponiamo i quindici album di blues più venduti negli Stati Uniti nel mese di aprile. Avremo modo di scoprire e di offrire ai nostri ascoltatori cantanti e band poco conosciute da noi, ma anche la sorpresa di qualche “grande vecchio” che è sempre un piacere ascoltare. Faremo come nelle trasmissioni ufficiali di questo genere, partendo dall’ultimo classificato per risalire verso il primo.
Buon ascolto.

 
Varie Questa è una puntata un po' particolare, perché ciascuno di noi tre ha scelto cinque brani di generi diversi. Adriano si è cimentato col Rock, Mario col Jazz e Silvia ha scelto canzoni dolci.
Ne è uscita una trasmissione molto variegata, ma, come sempre, con un'ottima scaletta, tutta da ascoltare.
Buon ascolto.

 
1968 Questa puntata è dedicata agli anni a cavallo del 1968, fatidico sia per la società che per la musica. E' l'anno in cui due grandi personaggi poopolari vengono assassinati a pochi mesi di distanza: Martin Luther King e Robert Kennedy. Sono gli anni in cui la black music esprime il dolore per questi fatti e per una integrazione che non arriva, pur in presenza di leggi che la sanciscono. Sono gli anni in cui dal R&B nasce il Soul, mentre di là dall'oceano il blues si trasforma pian piano in rock. Una scaletta ricchissima: da Wilson Pickett a Lou Reed, dai Moody Bues a Joni Mitchell, da Smokey Robinson a moltissimi altri.
Buon ascolto.

 
Ray Charles In questa puntata di Infinitamente Blues vi proponiamo una delle nostre monografie, dedicata ad uno dei nostri miti infiniti: Ray Charles.
Per analizzare le mille sfaccettature, sia come artista che come uomo, ci vorrebbe ben più di una puntata, ma cercheremo, con il racconto e molte canzoni, di darne un’immagine la più completa possibile, fermandoci anche su aspetti meno conosciuti della sua storia.
É difficile inquadrare Ray Charles in un genere musicale. Non c’è dubbio che la sua sia black music ma le derivazioni sono molteplici. C’è sicuramente un grande amore per il jazz, c’è il gospel che il ragazzino cantava nelle chiese della Georgia, c’è il blues e il R&B. C'è anche il country che egli rivisita inserendo le sonorità tipiche del soul e del R&B, fondendo così, in un periodo decisamente scomodo per questa operazione, la musica dei neri con l'espressione più "bianca" degli Stati Uniti.
Anche se Ray è ricordato come cantante soul, la sua genialità si esprime in molti generi differenti, come potete ascoltare da questa puntata, che ripercorre le varie fasi della sua vita di uomo e artista
Buon ascolto.
 
disco Martedì sera, 27 febbraio, tutti in discoteca con "Infinitamente Blues". La scaletta della puntata, infatti, propone il meglio della Disco Music del periodo d'oro, quello degli anni '70.
Probabilmente chi ha vissuto quell'epoca con l'età giusta, potrà ricordare le molte ore passate nel fumo di quei locali il sabato sera (dalle 21) o la domenica pomeriggio (eh già, allora di notte si dormiva!) con musiche scatenate o con sensuali ballate "stretti stretti, sussurrando dolci parole". Sono con noi il meglio del meglio del periodo: da Donna Summer a Gloria Gaynor, dai Kool & the gang a Boney M., dai Commodores ai Le Chic e molti altri. Ovviamente non mancheranno i Bee Gees, perché la "febbre del sabato sera" senza loro non potrebbe rivivere pienamente.
Buon ascolto.
 
diavolo Una serata particolare con ospite in studio Sara Bao, giovane neolaureata con una tesi su "Robert Johnson e la musica del diavolo". Si parte dalla figura del chitarrista del Delta e della leggenda del suo incontro con il diavolo al famoso crocicchio (Crossroads) per diventare il miglior chitarrista del lotto in cambio dell'anima. Ma poi il diavolo e le sue emanazioni entrano nelle canzoni e nelle esibizioni di molti bluesman antecedenti e successivi al mitico Robert Johnson. Non mancano anche situazioni più generali come l'adesione al voodoo e, udite udite, dei veri e propri adoratori di Satana, come venivano considerati i Rolling Stones dopo l'uscita del loro "Sympathy for the devil" del 1968. Una serata ricchissima di blues, spesso di autori o con canzoni poco conosciute, che Sara ha scovati per noi tutti e ci ha spiegato con un sacco di notizie coinvolgenti e decisamente affascinanti. Ci sono tuttavia anche grandi nomi, come i Cream, Skip James, Koko Taylor e tanti altri. Grazie dunque a Sara e buon ascolto a tutti voi.
Buon ascolto.
 
Altri articoli...
Infinitamente Blues
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti