I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
James BondCari amici ecco una nuova puntata di Infinitamente Blues, l’ultima di questa strana primavera. Oggi vi parliamo di un fantastico personaggio letterario, nel senso che non esiste nella realtà. Lasciamo a lui l’onore di presentarsi. "Mi chiamo Bond, James Bond".
Ebbene sì, questa sera dedichiamo il nostro spazio alle musiche che hanno accompagnato i film della spia più famosa di tutte, 007, James Bond. Film che hanno vinto numerosi premi, compresi Oscar in svariate categorie.
Nasce dalla penna e dalla fantasia di Ian Fleming, inglese di Londra, morto a Canterbury, due anni dopo l’uscita del primo film di 007. Scrive, negli anni ’50 e primo ’60, 12 romanzi completi sulla spia dell’MI6 (em ai six), più due romanzi brevi, mentre i film sono il doppio, ben 24. Dunque una buona metà non ha riferimenti con i lavori di Fleming.
Come ogni film di questo genere che si rispetti, James Bond è invincibile, perfetto, sicuro di sé, ironico, pieno di risorse e, se non bastasse, circondato da donne bellissime, che cadono sempre ai suoi piedi, anche se a volte nel tentativo di farlo fuori.
Ne parliamo e ascoltiamo i brani più conosciuti di queste opere. Buon ascolto.

 
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti