I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
bkuegrass Anche se le vacanze e i festeggiamenti sono finiti, con questa puntata del 16 gennaio 2018 vogliamo portarvi in mezzo a feste un po’ particolari, quelle popolari degli Stati Uniti, soprattutto quelle degli anni ’50.
Infinitamente blues ha proposto in tutte le salse la musica nera, dal jazz al blues, al Rhythm&Blues al Soul. E i bianchi? C’è un filone che appartiene loro e che al di là dell’oceano è seguito quasi con venerazione, il country e le sue derivazioni: questa sera parliamo e ascoltiamo bluegrass.
Il bluegrass è musica tipicamente americana, anche se gli influlssi delle tradizioni scozzesi e irlandesi hanno avuto un ruolo importante nella sua nascita. Una musica semplice, a volte cantana a volte solo strumentale, suonata con strumenti a corda: il banjo, la chitarra, il violino o fiddle, il contrabbasso, il mandolino. A volte si aggiunge un'armonica o più raramente una fisarmonica. Possiamo immaginare i gruppi di bluegrass esibirsi nelle feste paesane, con i ballerini che schioccano i tacchi e fanno giravolte come abbiamo visto in tanti film americani. La terra di origine è la regione dei Monti Appalachi, dove i pionieri europei si erano stabiliti. Accanto ai "mostri sacri" (e per noi poco conosciuti) artisti del genere, abbiamo inserito cantanti e gruppi che si sono dedicati al bluegrass (o al country) come Bruce Springsteen, Ry Cooder, gli Eagles, Jerry Garcia dei Grateful Dead, Woody Guthrie. Una scaletta molto allegra con la quale molto difficilmente riuscirete a stare fermi.
Buon ascolto.
 
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti

Utilizziamo coockie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza usandolo. Per maggiori info vedi la nostra Politica di privacy.

Proseguendo la navigazione accetto l'uso dei coockie.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk