I nostri eventi
Eventi
Amici ...

Libri Vari


Immobiliare Dell'Uomo
Viaggio a New York
New York
Mississippi bluesQuesta settima puntata di Infinitamente blues ha un tema affascinante: il Mississippi, il Grande Fiume. Possiamo immaginare i battelli con la grande ruota solcarne le acque calme, mentre una banda suona un motivo derivato dal ragtime o dal jazz o dal blues. Il fiume nasce vicino a dove è nato Bob Dylan, finisce la sua corsa dove è nato Louis Armstrong. Basterebbe questo per farlo diventare un luogo mitico della musica americana. Ma c’è ben di più. Perché lungo le rive di questo fiume la musica è nata, si è trasformata, ha preso forme diverse ed è poi emigrata in tutti gli Stati Uniti prima e in tutto il mondo poi. Mississippi insomma è una culla e a questa culla dedichiamo la trasmissione di lunedì 13 gennaio. Gli autori che hanno in qualche modo cantato il fiume, il suo delta o ad esso si sono ispirati sono una miriade. La selezione che abbiamo in scaletta oggi è solo una piccola parte del totale. (... leggi tutto)
Mississippi non è però solo sinonimo di blues e di jazz. Quando i primi esploratori del nuovo mondo sono arrivati in cerca di ricchezze e di un mitico “passaggio a nord-ovest” il grande fiume era soprattutto un ostacolo da superare. In generale il Mississippi è stato linea di confine, spesso terreno di scontro tra i territori colonizzati dalle potenze europee, arteria di comunicazione e commercio, motore dello sviluppo economico della giovane nazione americana. Ma anche silenzioso spettatore degli aspetti più brutti e tristi di questo sviluppo, dallo sterminio dei nativi deportati nelle riserve agli spostamenti degli schiavi in catene verso i mercati del Sud.
Le acque del Mississippi trasportano soprattutto storie. Nelle città, nei locali di blues, nei musei, nei bed&breakfast, ovunque sorgono miti e si narrano leggende. Questo è il fiume celebrato da Mark Twain, quello che ha influenzato Herman Melville, William Faulkner, Tennessee Wiliams, e continua ad affascinare le nuove generazioni di scrittori. Città importanti come Minneapolis, S. Paul, S. Louis, Memphis, New Orleans, ma anche i piccoli centri (quella small town americana che spesso ci parla di abbandono e sconforto) hanno un rapporto speciale con il Grande Fiume: ne scandiscono il corso, ne regolano il flusso, ma allo stesso tempo ne dipendono.
E, proprio come i battelli dalla grande ruota, anche noi ci lasceremo trasportare dalla musica per scendere lungo il Mississippi, “Down in Mississippi”, come canta Ry Cooder. Il nostro viaggio lo faremo in compagnia di Albert King, Bob Dylan, Chuck Berry, Odea Matthews, Gary Davis, John Hurt, Alberta Hunter, Skip James, Hounting Wolf e altri ancora.
 
Infinitamente Blues

blues

Black&Blue
Il Jazz a Radio Cooperativa
I nostri artisti
I nostri artisti

Utilizziamo coockie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza usandolo. Per maggiori info vedi la nostra Politica di privacy.

Proseguendo la navigazione accetto l'uso dei coockie.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk